La cucina di Sandrina

Scopriremo insieme gli itinerari gastronomici più succulenti, sperimentando nuove ricette per stupire il palato!

impasto per pizza

By lunedì, settembre 28, 2015

La pizza..

..è forse il piatto più importante nella tradizione gastronomica italiana: ogni regione ha il proprio impasto tipico, con metodi di realizzazione e tempi di lievitazione differenti.
Ingredienti semplici ed economici ed un gusto inconfondibile: preparare la pizza a casa è incredibilmente facile e potrete mangiarla ogni volta che volete, risparmiando e stimolando la vostra creatività in cucina!
il procedimento che propongo in questa ricetta è davvero semplice da realizzare; è fondamentale tuttavia, per la buona riuscita dell'impasto, seguire alcuni piccoli accorgimenti ed avere molta pazienza per assicurarsi la lievitazione ottimale.


INGREDIENTI: (dose per 4 persone)

-500g di farina 00
-5 cucchiai di olio extravergine d'oliva
-25g di lievito di birra 
- circa 300cl di acqua tiepida
- sale (1 cucchiaio circa)

PREPARAZIONE: 

1) Per prima cosa iniziate questa semplice ricetta sciogliendo il lievito nell'acqua tiepida, : nel frattempo su una spianatoia o in una ciotola capiente ponete la farina e mischiatela con un cucchiaio di sale, amalgamando bene, in modo che i granelli di sale non tocchino direttamente l'acqua con il lievito.
Preparate quindi la classica fontana e ponetevi al centro prima i cucchiai d'olio, e quindi l'acqua con il lievito.


2) Incominciate ad impastare energicamente per almeno 10 min, aggiungendo un pizzico di farina o un goccio di acqua se necessario; ATTENZIONE!! l'impasto dovrà comunque risultare abbastanza umido, fate quindi attenzione a non aggiungere troppa farina; indurirebbe troppo l'impasto e rovinerebbe la lievitazione. Al contrario di altri impasti, come quello della torta di rose, quest'impasto deve essere lavorato solo a lievitazione avvenuta e quindi non necessita di troppa farina per essere lavorato.


3) Quando l'impasto appare liscio e compatto al punto giusto, formate un panetto e spennellatelo leggermente con un goccio di olio d'oliva, quindi con un coltello incidete una croce sulla sua superficie e ponetelo in una ciotola capiente, chiusa con l' apposito coperchio o con pellicola trasparente. 
impasto non lievitato

4) Avvolgete la ciotola in una coperta calda e lasciate lievitare per almeno 3/4 ore in un luogo caldo e non esposto a correnti d'aria. Il consiglio è quello di fare lievitare l'impasto il più a lungo possibile (per circa 6/8 ore), facendo attenzione a mantenere costante la temperatura.


5) Trascorso il tempo di lievitazione, riprendete l'impasto:
impasto lievitato
a questo punto separatelo in almeno 2 parti e procedete alla stesura della pizza; Se le teglie o placche da forno che userete non sono anti-aderenti, ungetele con un filo d'olio, che distribuirete omogeneamente sulla teglia con l'aiuto di un foglio di carta assorbente.
  Allargate manualmente l'impasto facendo attenzione a non premerlo troppo; regolate lo spessore in modo che risulti omogeneo e, se vi rendete conto che la quantità che avete preso è troppa rispetto alle dimensioni della teglia, staccatela delicatamente.
Lasciate quindi riposare per un altra trentina di minuti le pizze già stese nel forno appena intiepidito.
Trascorso questo tempo riprendete le teglie, conditele a vostro piacimento, infornate a 200g in forno statico per circa 20/25 minuti e... La vostra pizza fatta in casa è pronta!



Ti potrebbe interessare anche:

0 commenti