La cucina di Sandrina

Scopriremo insieme gli itinerari gastronomici più succulenti, sperimentando nuove ricette per stupire il palato!

Capocollo di maiale in agrodolce

By lunedì, ottobre 19, 2015

Il capocollo di maiale in agrodolce è un secondo piatto davvero interessante per chi ama i contrasti di sapori e non si accontenta dei classici bocconcini di carne fritti e laccati di salsa.
Realizzare questo piatto è davvero semplice, in quanto si compone di ingredienti facili da reperire ad un costo particolarmente basso.
Il capocollo, tra i tagli del maiale, è uno dei più gustosi: da esso si ricava infatti l'omonimo salame, molto diffuso sul territorio italiano.

Per realizzare il capocollo di maiale in agrodolce

occorrono pochi, semplici passaggi: in circa 30 minuti vi assicurerete un piatto gustoso e accattivante, perfetto per i momenti in cui non avete molto tempo a disposizione da dedicare alla cucina!
Sbizzarritevi con la fantasia e sperimentate questa ricetta nelle varianti che preferite!

INGREDIENTI: (dose per 2 persone)


  • 2 fette di capocollo di maiale (o altro taglio simile a vostra scelta) 
  • 100g di uva passa
  • 1 cipolla rossa di medie dimensioni
  • 20ml di aceto di mele
  • qualche foglia di alloro
  • 20g di pinoli
  • olio extravergine d'oliva q.b.
  • sale q.b.

PREPARAZIONE: 

  1. Realizzare questo piatto è davvero semplice e veloce, soprattutto se avete una buona coordinazione in cucina! Per prima cosa iniziate mettendo a bagno in acqua tiepida l'uva passa per circa 10 minuti, in modo che si gonfi.
  2. Passate subito alla preparazione della carne: ponete le fette di capocollo in una ciotola e bagnatele con una marinata composta da olio e.v.o., alloro spezzettato e una spolverata di sale: coprite con la pellicola e lasciate riposare fino al momento della cottura. A questo punto passate alla preparazione della cipolla: tagliatela a metà quindi proseguite creando da ogni metà dei "mezzi anelli" larghi circa 2 mm. (è importante che la cipolla non sia troppo sottile perchè correrebbe il rischio di bruciare.)
  3. Una volta tagliate, ponetele in una padella dal fondo ricoperto di olio, e fate cuocere a fuoco medio- basso. Non appena la cipolla inizierà a soffriggere, sfumate con l'aceto di mele, salate e abbassate ulteriormente il fuoco. Fate cuocere per circa 20 minuti, fin quando non risulterà morbida e dolce. (Se volete aumentare il contrasto di sapori, insieme all'aceto di mele e al sale aggiungete anche un cucchiaino di zucchero)
  4. Calcolate bene i tempi: a metà cottura della cipolla potete iniziare a cuocere la carne: ponetela su una piastra calda e, senza aggiungere grassi, fate scottare per circa 7 min da ogni lato.           Nel frattempo, una volta che la cipolla è ammorbidita, procedete aggiungendo l'uva passa (scolata dai liquidi) e i pinoli, mescolate e continuate a fare cuocere mantenendo la fiamma molto bassa. 
  5. Una volta trascorso il tempo di cottura della carne, toglietela dalla griglia e ripassatela nella padella, facendola insaporire con il condimento agrodolce per circa 2 minuti (un minuto per lato). A questo punto il vostro piatto è pronto: togliete dal fuoco e impiattate subito, facendo attenzione a servire la fetta di carne ricoperta dal condimento. Accompagnate con un contorno a piacere, io in questo caso ho usato le patate 'mbacchiuse, ma potete scegliere anche qualcosa di più semplice e rapido come una fresca insalata! Buon appetito! 
capocollo di maiale

Ti potrebbe interessare anche:

0 commenti