La cucina di Sandrina

Scopriremo insieme gli itinerari gastronomici più succulenti, sperimentando nuove ricette per stupire il palato!

Orata al cartoccio in crosta di patate

By mercoledì, novembre 04, 2015

Oggi prepariamo una ricetta semplice ma davvero deliziosa: l'orata al cartoccio in crosta di patate! 

Questo piatto è molto diffuso nella cucina italiana: la cottura al cartoccio infatti è perfetta per esaltare tutti i sapori del pesce e per mantenere la sua leggerezza! 
Con la crosta di patate si aggiunge quel pizzico di croccantezza che bilancia la tenerezza della carne di orata, per un risultato davvero gustoso! 

L'orata al cartoccio in crosta di patate

è davvero facile da preparare, inoltre grazie al fatto che l'orata è un pesce molto diffuso in tutta europa, il suo costo dovrebbe mantenersi abbastanza basso; un motivo in più per sperimentare questa ricetta nei vostri menù di pesce, che vi permetterà di portare in tavola un ottimo piatto senza spendere una fortuna! 
Come ogni preparazione di pesce, anche in questo piatto la maggiore difficoltà, soprattutto per chi ha meno dimestichezza, è rappresentata dalla fase della pulitura del pesce: come consiglio sempre, fate eseguire questo passaggio al vostro pescivendolo di fiducia, in modo da accorciare sensibilmente i tempi! 
Vediamo nel dettaglio i passaggi per realizzare questa ricetta buonissima! 

INGREDIENTI: (dose per 2/4 persone) 

  • 1 orata di medie dimensioni, dal peso di circa 1kg.
  • 2 patate a pasta gialla
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 1 limone
  • 1 mazzetto di menta fresca 
  • qualche foglia di basilico
  • 1 spicchio d'aglio
  • olio extravergine d'oliva
  • sale grosso

PREPARAZIONE: 

  1. Per prima cosa iniziate la preparazione del piatto con la pulitura dell'orata: anche se avete chiesto al vostro pescivendolo di fiducia di eviscerare il pesce, dovrete comunque squamarlo: aiutatevi con un coltello e passatelo delicatamente sulla superficie del pesce, come se gli stesse facendo una rasatura!! non appena vi accorgete che l'orata risulta liscia, sciacquatela e mettetela da parte. 
  2. Adesso passate alla preparazione delle patate: sbucciatele e, aiutandovi con il pelapatate o con un utensile simile, ricavate delle fette super sottili, quasi un velo: solo così potrete assicurarvi che patate ed orata abbiano lo stesso tempo di cottura! 
  3. Una volta affettate le patate procedete lavando e tritando molto grossolanamente menta, basilico e prezzemolo; lavate anche il limone e tagliatelo a fettine sottili, quindi passate al riempimento dell'orata. Inserite le erbe aromatiche nella fessura creata sotto la pancia del pesce per l'eviscerazione, quindi aggiungete due fettine di limone, lo spicchio d'aglio tagliato in tre parti e qualche granello di sale grosso. 
  4. Richiudete per bene l'orata e spennellate tutta la sua superfice con olio d'oliva: a questo punto proseguite ponendo le fette di patate come ricopertura, facendole aderire perfettamente alla pelle dell'orata (questa operazione sarà resa più semplice dall'olio d'oliva che, oltre a favorire l'aderenza delle patate, servirà anche per l'effetto croccantezza). 
  5. Terminato questo passaggio potete "incartocciare" la vostra orata: richiudetela in un foglio di carta stagnola, ricordandovi di forarlo in superficie con una forchetta in modo che il vapore fuoriesca, quindi infornate in forno già caldo a 200° per circa 30 minuti. 
  6. Trascorso questo tempo aprite il cartoccio e fate cuocere per altri 3 minuti in modalità grill, in modo che le patate si asciughino ulteriormente, quindi sfornate, spolverizzate con qualche granello di sale grosso e servite il piatto ancora caldo. Una vera delizia! potete accompagnare questa ricetta a qualche altro piatto di pesce, io solitamente lo abbino ai calamari ripieni, una delle mie preparazioni preferite! 

Ti potrebbe interessare anche:

0 commenti