Frittelle di fiori di zucca

Frittelle di fiori di zucca: lo street food più semplice e goloso che c'è!

Le frittelle di fiori di zucca sono un piatto veloce e davvero squisito, al quale sono particolarmente affezionata. Sono una ricetta tipica del Sud Italia; a Cosenza, la mia città, vengono chiamate Pittuliddri e l'estate si mangiano praticamente sempre. I fiori di zucca sono delicati e davvero perfetti per essere fritti: oltre alle frittelle è famosa la variante dei fiori di zucca ripieni e fritti. Le frittelle di fiori sono un piatto perfetto per essere servito come finger food durante un aperitivo, oppure come sfizioso antipasto.  Si tratta di un perfetto piatto estivo, visto che i fiori di zucca sono di stagione, anche se ormai è possibile trovarli nei banchi dei supermercati in ogni periodo dell'anno. I fiori di zucca sono molto delicati, ed è facile che si deteriorino: se decidete di preparare le frittelle, comprateli il giorno stesso. La preparazione delle frittelle di fiori di zucca è semplicissima e potete utilizzare la pastella delle frittelle di fiori di zucca per friggere qualsiasi tipo di verdura. Come per ogni fritto però, è necessario fare attenzione ad una serie di dettagli per assicurarsi un risultato perfetto. Vediamo un po' di piccoli trucchi!

I segreti per frittelle perfette

  • Non mescolare troppo la pastella: per ottenere frittelle croccanti bisogna mescolare l'acqua e la farina il meno possibile, per evitare che si formi la maglia glutinica. Se si forma la maglia glutinica le frittelle, anche se fritte perfettamente, risulteranno morbide.
  • Usare acqua frizzante: l'acqua frizzante permetterà alla pastella di gonfiarsi e non sarà necessario aggiungere bicarbonato o altro
  • Usare acqua freddissima: L'acqua gelata è un'altro segreto per rendere le frittelle gonfie e croccanti e per non far appesantire la pastella.
  • Usare solo acqua e farina: la mia ricetta di pastella prevede solo acqua e farina, non uova. Le uova infatti da un lato appesantiscono troppo la pastella, dall'altro coprono il sapore delicato dei fiori di zucca.
  • Salare poco la pastella: il sale è nemico del fritto. Per salare la pastella, mescolate un po' di sale alla farina prima di aggiungere l'acqua ma ricordate di non eccedere. Se le frittelle saranno poco salate, aggiungete un pizzico di sale sopra.
  • Friggere poche frittelle per volta: in questo modo la temperatura dell'olio risulterà sempre costante.
  • Usare olio di semi d'arachide: questo olio è molto più adatto alla frittura, ha un punto di fumo più alto e non lascia sgradevoli aromi, aiutando ad ottenere un fritto asciutto.
Servings: 4 yield(s)
Prep Time: 10 mins
Cook Time: 20 mins
Total Time: 30 mins
Ingredients
  • 300 g farina
  • q.b. acqua ghiacciata
  • 1 pizzico di sale
  • 5/6 mazzetti di fiori di zucca
Instructions
  1. La prima cosa da fare è lavare i fiori di zucca e privarli del pistillo interno. Completata questa operazione metteteli da parte in una ciotola.
  2. Disponete la farina a fontana, amalgamatela con il pizzico di sale, e aiutandovi con una frusta da cucina o con due bacchette cinesi iniziate a mescolare aggiungendo l'acqua ghiacciata. Mescolate molto rapidamente per evitare la formazione di grumi per meno tempo possibile.
  3. Non appena la pastella si addensa ggiungete i fiori di zucca alla pastella. Se vi sembra che l’impasto sia troppo asciutto o troppo liquido bilanciate con il relativo ingrediente: aggiungendo acqua o farina.
  4. Riscaldate l’olio in una padella dal fondo piccolo e dai bordi alti. Riempitela con almeno due dita di olio, perchè le frittelle di fiori di zucca dovranno letteralmente galleggiare nell’olio. Quando l’olio sarà sufficientemente caldo iniziate a friggere le frittelle.
  5. Per preparare ogni frittella, prendete un cucchiaio di pastella e immergetelo nell’ olio. Ripete l’operazione finché la padella non sarà piena e assicuratevi di lasciare spazio tra una frittella e l’altra perché la frittura le farà gonfiare. Fate dorare le frittelle di fiori di zucca da entrambi i lati, una volta pronte toglietele dal fuoco e riponetele in un recipiente con della carta assorbente in modo da eliminare l’olio in eccesso.