Pesto di basilico

pesto di basilico
Yields: 4 Servings Difficulty: Easy Prep Time: 10 Mins

Pesto di basilico: come ottenere un pesto perfetto per tutte le preparazioni

Il pesto di basilico è una delle salse che amo di più: facile da realizzare, buonissima e leggera, la preparo almeno una volta alla settimana!
Anche se abito in Germania, riesco sempre a procurarmi tutti gli ingredienti necessari per un pesto di basilico perfetto: basilico fresco, pinoli, parmigiano, pecorino, aglio e olio extravergine d’oliva. 
Nonostante servano pochi ingredienti, per preparare un pesto di basilico a regola d’arte è necessario seguire alcuni piccoli accorgimenti che vi assicureranno colore, cremosità e un gusto straordinario.

In molti pensano che il pesto perfetto si possa preparare soltanto usando un mortaio, strumento tradizionalmente utilizzato per questa preparazione. Niente di più falso! Potete adoperare il vostro minipimer o frullatore senza alcun problema: importante però è rispettare gli ingredienti e utilizzarli al meglio. 
Dopo aver sperimentato questa ricetta potrete dire addio agli insipidi barattoli di pesto industriali, e preparare in pochi minuti un pesto di basilico perfetto.
Una volta preparato il pesto di basilico, non vi rimane che scegliere il formato ideale per la vostra pasta al pesto: trofie, linguine, bavette, spaghettoni, va bene tutto!
La maggior parte delle volte io preferisco utilizzare pasta corta, come penne rigate o maccheroni. Potete inoltre utilizzare il pesto di basilico per preparare delle gustose lasagne al pesto, creando l’abbinamento che più vi stuzzica!

I segreti per un pesto perfetto senza mortaio

  • Il basilico dev’essere asciutto: le foglie di basilico devono essere completamente asciutte prima di essere lavorate, altrimenti l’acqua a contatto con le lame farà ossidare le foglie.
  • Il sale e l’olio non devono essere a contatto diretto col basilico: il consiglio è quello di tritare il sale grosso con l’aglio e disporlo sul fondo del bicchiere del frullatore
  • Lavorare gli ingredienti il meno possibile: il problema principale del pesto con i frullatori è che la rotazione delle lame ad alta velocità produce calore. Il calore ossida le foglie di basilico, che diventano nere.
  • Aggiungere ghiaccio nel bicchiere del frullatore: qualche cubetto di ghiaccio aiuterà a manetenere freddi gli ingredienti e a raggiungere la cremosità desiderata senza “annacquare il pesto”.

Ingredients

0/7 Ingredients
Adjust Servings

Instructions

0/7 Instructions
  • Come ho già detto nell'introduzione alla ricetta, preparare il pesto di basilico è semplice e veloce, tuttavia è necessario seguire dei piccoli accorgimenti e rispettare un certo ordine di disposizione degli ingredienti nel bicchiere del frullatore. Per prima cosa lavate accuratamente le foglie di basilico con acqua fredda, quindi disponetele su uno strofinaccio ricoperto da carta assorbente e fatele asciugare completamente.
  • Quella di lavorare foglie di basilico completamente asciutte è la prima accortezza da seguire: in questo modo scongiurerete l'ossidazione delle foglie a contatto con la lama del frullatore, fenomeno che farebbe annerire il pesto di basilico rovinandone aspetto e sapore. 
  • Se avete intenzione di preparare il pesto e conservarlo per qualche giorno, dopo aver lavato il basilico procedete sbollentando le foglie per circa 1 minuto, scolatele e fatele raffreddare immediatamente in acqua e ghiaccio. Non appena risultano ben fredde togliete dall'acqua e fate asciugare bene. Questo passaggio vi assicurerà che la consistenza e il colore del pesto di basilico rimangano inalterati. 
  • Quando il basilico risulterà completamente asciutto, passate alla realizzazione vera e propria della salsa. Sbucciate lo spicchio d'aglio e ponetelo per primo nel boccale del frullatore insieme al sale e frullate per farli amalgamare. Subito dopo aggiungete nell'ordine: foglie di basilico, parmigiano grattugiato, pecorino grattugiato, pinoli e olio E.V.O. 
  • Procedete frullando il tutto per circa 2 minuti, fino ad ottenere una crema densa e liscia, perfettamente amalgamata e dal colore verde brillante. 
  • Non appena il vostro pesto di basilico sarà pronto trasferitelo in una ciotola e procedete con la cottura della pasta. Uno degli accorgimenti più importanti per ottenere un pesto perfetto è quello di NON CUOCERLO MAI. Ricordate quindi che non bisogna assolutamente mantecare la pasta al pesto sul fuoco o nella pentola della pasta appena scolata: in pochi secondi il pesto di basilico andrebbe a cuocersi, ossidandosi e perdendo colore e sapore. 
  • ll mio consiglio per mantecare la pasta al pesto è di trasferire il pesto in una ciotola che possa contenere la pasta; non appena risulta pronta scolarla bene e aggiungerla al pesto di basilico, mescolando per bene SENZA AGGIUNGERE ACQUA DI COTTURA. Quando il pesto di basilico risulterà perfettamente amalgamato alla pasta procedete con l'impiattamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *