Vellutata di carote viola

vellutata di carote viola
Yields: 4 Servings Difficulty: Easy Prep Time: 10 Mins Cook Time: 30 Mins Total Time: 40 Mins

Vellutata di carote viola e patate con champignon saltati in padella

Questa vellutata di carote viola è un vero incanto per il palato e per gli occhi. Le carote viola donano infatti un particolare colore che attirerà lo sguardo di tutti i commensali.
Le carote esistono in natura in una molteplicità di colori e girano varie storie sul perché la carota che noi conosciamo sia solo quella arancione.
La carota è originaria dell’Europa orientale e dell’Asia occidentale e in origine era soprattutto violacea.
Non molti sanno che oggi sono presenti cinque varietà di questo ortaggio e ognuna di queste è fonte di benefici diversi: la carota arancione, che contiene vitamina A e fa bene alla salute. La carota violacea, che è ricca di polifenoli, flavonoidi e soprattutto antocianine (sostanze antiossidanti presenti anche nel vino che fanno bene alla circolazione e che combattono i radicali liberi). La carota gialla che fa benissimo alla vista, è infatti ricca di luteina, vitamina che protegge la parte centrale della retina, detta macula. Infine troviamo le carote bianche e rosse, meno interessanti dal punto di vista nutrizionale.
Ma allora perché, noi, la carota la conosciamo solo arancione?
Non chiedetemi se sia leggenda o realtà perché non saprei rispondervi, comunque si narra che il “misfatto” è dovuto all’Olanda: intorno alla fine del secolo XVII, per rendere onore alla dinastia degli Orange, alcuni coltivatori iniziarono a selezionare con cura le sementi per dare all’ ortaggio il caratteristico colore arancione che vediamo ancora oggi. Proprio per questo motivo in Europa la carota arancione è la più diffusa e la più utilizzata in cucina; grazie al crescente interesse verso il food però è oggi sempre più facile reperire le altre varietà.

Dopo questo piccolo preambolo, passiamo alla nostra ricetta. In questa vellutata, oltre alla carota viola, utilizzo patate e funghi champignon.
Potete sostituire gli champignon con un altra tipologia di funghi a vostra scelta, l’importante è evitare quelli dal sapore troppo intenso che potrebbero coprire il gusto delicato della carota viola.
Potete accompagnare questo piatto con una leggera insalata o con un contorno di patate più sostanzioso!

Ingredients

0/13 Ingredients
Adjust Servings

Instructions

0/6 Instructions
  • Come prima cosa preparate il brodo vegetale in una pentola. Nel frattempo lavate e sbucciate carote patate e porro (eliminate le sommità e la parte più esterna). Riducete gli ortaggi a cubetti e rondelle.
  • Mettete a scaldare l’olio evo in una pentola piuttosto larga di modo che le verdure abbiano abbastanza spazio! una volta scaldato l’olio aggiungete le verdure tagliate e fatele rosolare leggermente, avendo cura che non si attacchino alla padella, dunque girate spesso!
  • Passati 5/6 min. con un mestolo iniziate ad aggiungere a poco a poco il brodo.
  • Contemporaneamente mondate gli champignon e levate la pelle dalle cappelle più grosse, asciugateli e tagliateli. Scaldate dell’olio in una padella e fateli soffriggere sfumando con del vino bianco. A cottura ultimata cospargete con un po’ di prezzemolo precedentemente tritato.
  • Saltate in padella con poco olio qualche cubetto di pane che darà croccantezza al piatto. Una volta che le verdure saranno morbide e il brodo sarà diventato denso e cremoso spegnete il fuoco, salate e pepate aggiungendo un pizzico di curcuma.
  • Passate tutto al minipimer e mettete in ciotoline di terracotta per servire. Aggiungete gli champignon al centro della vellutata e i tocchetti di pane e un cucchiaino di parmigiano intorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *