Mozzarella in carrozza

mozzarella in carrozza
Yields: 4 Servings Difficulty: Easy Prep Time: 20 Mins Cook Time: 20 Mins Total Time: 40 Mins

Mozzarella in carrozza: come prepararla al meglio

La mozzarella in carrozza é un fritto tipico della cucina italiana. Una ricetta semplice e veloce dal gusto inconfondibile ed un classico dello streetfood. Inserirla nei vostri menù è semplicissimo!

Quando e dove nasce la mozzarella in carrozza?

Questo fritto delizioso ha origini campane, ma è ormai diffuso in tutta Italia.
Anche se non si conosce con precisione la data della sua nascita, si suppone che nasca intorno al 1800, come modo per riutilizzare il pane raffermo e la mozzarella. Due ingredienti poveri, che erano alla base dell’alimentazione delle classi popolari.
La produzione di pane e formaggio era infatti molto diffusa nelle famiglie contadine del Sud Italia. In molte località del sud Italia esiste ancora una sostanziosa produzione artigianale della mozzarella.
Spesso visitando agriturismi e aziende agricole vi capiterà di deliziarvi gustando una mozzarella appena fatta.. Un’esperienza sublime!

Cosa significa mozzarella in carrozza?

Nel nome mozzarella in carrozza, la carrozza sono le fette di pane che racchiudono la mozzarella.
Altre ipotesi sostengono che la mozzarella filante all’interno simboleggi le briglie dei cavalli che guidano la carrozza. Secondo ulteriori fonti, il nome deriverebbe dal fatto che la mozzarella era all’epoca trasportata sulle carrozze.

I segreti per le mozzarelle in carrozza perfetta

Anche se può sembrare una preparazione facilissima visti i pochi e semplici ingredienti, in realtà per preparare una mozzarella in carrozza perfetta è necessario avere tanti piccoli accorgimenti, dal pane alla frittura.

  • Utilizzare pane per tramezzini o pan carrè senza buccia: in questo modo sarà più semplice chiudere le due fette di pane ed evitare che la mozzarella fuoriesca.
  • Asciugare bene la mozzarella prima di usarla: togliere tutta l’acqua della mozzarella assicura un risultato filante e non acquoso.
  • Bagnare le fette di pane nel latte prima di usarle: in questo modo rimarranno morbidissime e si uniranno facilmente.
  • Friggere con molto olio in una pentola piccola: il modo migliore per friggere le mozzarelle in carrozza è una per volta, assicurandosi che siano ben immerse nell’olio.

Mozzarella in carrozza: le varianti

ci sono diverse varianti possibili alla versione classica. Tutto è sostituibile in base alle proprie esigenze!
Vediamo una breve lista delle varianti più popolari.

  • Mozzarella in carrozza senza glutine: per preparare questa variante si può scegliere di usare il pane senza glutine o di usare delle verdure al posto del pane. Il mio consiglio è quello di usare le melanzane, trasformando le mozzarelle in carrozza in cotolette di melanzane ripiene! Il procedimento è uguale, le melanzane andranno messe sotto sale per qualche decina di minuti, e poi potranno essere usate come “carrozza” per le fette di mozzarella.
  • Mozzarella in carrozza al forno: Per preparare questa variante si possono scegliere due metodi. Il più semplice è seguire la ricetta normale e cuocere al forno su teglia oliata e con un po’ d’olio sopra le mozzarelle in carrozza. In alternativa si possono disporre singole fette di pane bagnate nel latte e nell’uovo alla base di una teglia, disporre le fette di mozzarelle sopra, finire con il resto dell’uovo e infornare. Il risultato sarà molto gustoso!
  • Mozzarella in carrozza senza uovo: potete evitare di utilizzare l’uovo nella panatura, ma avrete comunque bisogno di un collante per le fette di pane. Il mio consiglio è di bagnare le fette di pane nel latte, riempirle con la mozzarella, chiuderle bene facendo aderire i lati e infarinarle. Dopo la prima infarinatura passate la mozzarella in carrozza chiusa di nuovo nel latte e subito di nuovo nella farina: si formerà una sorta di pastella che sostituirà l’uovo. A questo punto passatele nel pangrattato e procedete con la frittura.
  • Mozzarella in carrozza senza pane: Per evitare il pane impanate direttamente le fette di mozzarella con doppia panatura (farina, uovo, pangrattato, uovo, pangrattato) e surgelatele. friggetele direttamente da surgelate, per evitare che la mozzarella si sciolga. Altrimenti potrete optare per le Cotolette di melanzane, molto simili alle mozzarelle in carrozza ma con le melanzane al posto del pane.

Potrete preparare questo fritto delizioso come antipasto o come secondo, usarlo come piatto unico per un pranzo rapido e saporito o inserirlo come sfiziosità nei vostri buffet.
Il mio modo preferito è naturalmente il fritto misto. Qualche polpetta particolare, supplì, fiori di zucca, verdure in tempura ed il piatto da sogno è servito!
Sbizzarritevi con la fantasia trovando l’abbinamento che fa per voi e modificando le mozzarelle in carrozza aggiungendo gli ingredienti che preferite.

Ingredients

0/8 Ingredients
Adjust Servings

Instructions

0/6 Instructions
  • Come prima cosa preparate tutti gli ingredienti: prendete tre ciotoline e in una sbattete le uova, in un'altra versate il latte e riempite l'ultima con il pan grattato. 
  • Procedete quindi asciugando la mozzarella con della carta assorbente in modo da eliminare il liquido in eccesso e tagliandola a fette spesse di circa 1cm.
  • A questo punto prendete il pane in cassetta, 2 fette per ogni fetta di mozzarella, ed eliminate il bordo.
  • Passiamo quindi alla composizione vera e propria della mozzarella in carrozza: intingete leggermente le fette di pane nel latte, riempitele con la mozzarella, quindi passate nella farina, nell'uovo sbattuto e poi nel pan grattato facendo aderire i bordi della mozzarella in carrozza e schiacciandoli con le mani, in modo da chiuderli bene. 
  • Procedete quindi con la frittura: riempite una padella antiaderente con almeno 2 dita di olio di semi di arachide. la padella non deve essere troppo ampia: la cosa migliore per assicurarsi una frittura perfetta è di mettere molto olio in un recipiente piccolo ma dai bordi alti; cuocendo le mozzarelle in carrozza una, massimo due per volta. 
  • Quando l'olio avrà raggiunto la temperatura giusta, iniziate a friggere: fate molta attenzione che non fuoriesca la mozzarella dai bordi: rovinerebbe l'olio e l'interno della vostra mozzarella in carrozza. Rigirate ogni mozzarella dopo circa 3 minuti, e, una volta raggiunta la doratura da entrambi i lati, scolate e lasciate asciugare su carta assorbente. Gustate le mozzarelle in carrozza ancora calde e filanti... davvero una delizia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *